Non so vivere a metà




Fonte
sottotitolata in


Testo

Franco Califano

Sono nato controvento
e nella vita intanto canto,
tra la strada e la finestra
c'è una lacrima che resta
canto buio e luna piena,
sempre prima tra le stelle
nasce venere ribelle,
contro il tempo e senza età
canto ancora la mia libertà.

Questa sera finalmente
posso stare tra la gente,
posso dire quello che mi va,
per amore o per dispetto
forse questo è il mio difetto
non so vivere a metà.

E ora canto per te
che finisci con me
le mie canzoni
e le storie d'amore
lasciate a metà.
Le mie notti laggiù
dove amore e virtù'
hanno fatto a cazzotti
e non contano piu'.

E ora canto per chi
vuol sapere perchè
ho scelto una vita diversa da te.

C'è chi nasce
ed in fronte ha già la fortuna,
c'è chi cerca
una perla e trova la luna
io vivo soltanto per essere me.

E ora passo dopo passo
mentre scanso qualche sasso
anche solo e senza amici
io non offro più la schiena
canto al buio e luna piena.

Con le scarpe sulle spalle
a piedi nudi e senza stelle,
assaporo il gusto antico
della terra sulla nudità.

Questa sera finalmente
posso uscire e camminare,
posso ridere e cantare, se mi va.

Per amore o per dispetto
forse questo è il mio difetto
non so vivere a metà.

E ora canto per te
che finisci con me
le mie canzoni
e le storie d'amore
lasciate a metà.

Le mie notti laggiù
dove amore e virtù'
hanno fatto a cazzotti
e non contano piu'.

E ora canto per chi
vuol sapere perchè
ho scelto una vita diversa da te.

C'è chi nasce
ed in fronte ha già la fortuna,
c'è chi cerca una perla
e trova la luna
io vivo soltanto per essere me


Fonte